I Calanchi - Bucchianico

Molto rilevanti, dal punto di vista paesaggistico e naturalistico, sono i Calanchi che si possono osservare tra Bucchianico e Fara Filiorum Petri, o “Ripe”, oggi area protetta di interesse comunitario; i calanchi, incisi nell’argilla, sono ripidissimi pendii erosi dal sole e dalla pioggia (e sempre più spesso anche dall’uomo e dalla deforestazione), che si presentano come degli enormi anfiteatri naturali, con forme a “lama di coltello”, cresta e cupole molto suggestive. Apparentemente queste terre, aride e bruciate dalla calura estiva, sono invece ricche di piante, come agropiro, cardo selvatico, liquirizia, assenzio, ginestra e orchidea, che imponendosi caparbiamente nel tempo, hanno colonizzato la zona donandole un aspetto unico e interessante dal punto di vista botanico. Tra la fauna spiccano il tasso e la faina.

http://visitabruzzo.altervista.org/it/2012/11/calanchi-di-bucchianico/

http://www.sancamillo.org/Bucchianico_News/Le_RIPE-di-BUCCHIANICO/Antiche-RIPE-di-Bucchianico.htm